Successo a Mumbai per Francesco Granata (Premio Venezia 2017)

francesco granata mumbai

Ha riscosso un grande successo la performance del pianista Francesco Granata, vincitore del Premio Venezia 2017, al National Centre for the Performing Arts di Mumbai. Il concerto, che si è svolto lo scorso 21 ottobre, offerto da Shamina Talyarkhan per la Mehli Metha Foundation, rientrava nel numero delle esibizioni offerte dalla Fondazione Amici della Fenice per il primo classificato, che ha quindi potuto proporre le sue interpretazioni di pagine di Debussy, Chopin e Musorgskij al pubblico della prestigiosa sala da musica della città indiana.

Questo importante concerto fa da preludio alla nuova edizione – la trentasettesima – del Premio Venezia, che si svolgerà quest’anno dall’1 al 6 dicembre 2018. Promosso dalla Fondazione Amici della Fenice in collaborazione con la Fondazione Teatro La Fenice, e ormai giunto alla sua trentacinquesima edizione, il Premio Venezia è tra i concorsi pianistici nazionali più prestigiosi, annoverando nel suo albo dei vincitori musicisti divenuti oggi tra i più importanti del panorama attuale, quali Maurizio Baglini, Andrea Bacchetti, Giuseppe Albanese e Leonora Armellini, solo per citarne alcuni.

Grazie al contributo di numerosi sponsor, il Premio Venezia si distingue inoltre per la ricchezza dei riconoscimenti economici, e non solo, assegnati ai vincitori: il primo classificato e i finalisti ricevono infatti borse di studio e premi in denaro per un ammontare di oltre 90.000 euro, nonché la possibilità di tenere numerosi concerti in Italia e all’estero.

Il concorso è riservato ogni anno ai pianisti di età non superiore ai 24 anni, di ogni nazionalità, diplomati nell’anno accademico precedente con il massimo dei voti (10, vecchio ordinamento, oppure da 105 a 110 diploma accademico I livello) nei conservatori di musica o negli istituti musicali pareggiati di tutta Italia.